Valdo Augmented Reality

Lo spumante generazione Z.

1.972

| Photo: @valdo.spumanti

L’era del web 3.0 apre nuove prospettive anche per il mondo del vino, l’Augmented Reality (espansione virtuale del mondo reale) è a tutti gli effetti un nuovo territorio da esplorare, un insieme di nuovi mondi virtuali tridimensionali in cui interagire.

La tecnologia ha compiuto un altro salto in avanti e Valdo Spumanti, sensibile ai cambiamenti delle abitudini e del gusto dei consumatori, sceglie di portare i suoi prodotti anche nel mondo virtuale lanciando una nuova strategia di marketing con l’utilizzo della Realtà Aumentata lungo tutta la Customer Journey offrendo così ai propri clienti un’esperienza unica e coinvolgente realizzata grazie alla collaborazione con la piattaforma innovativa Aryel.

“Come non sentirsi affascinati da questa realtà virtuale che andrà a sovrapporsi a quella fisica?” commenta Pierluigi Bolla, Presidente di Valdo Spumanti. “La tecnologia ci pone di fronte a un altro confine da superare. La possibilità di entrare con i nostri prodotti in una realtà aumentata capace di fornire ai nostri wine lovers informazioni ed emozioni aggiuntive, rispetto a quelle del mondo reale, è stata subito una proposta che ci ha affascinato. Oggi è in corso un passaggio al web 3.0 e Valdo non vuole essere solo spettatore di questo cambiamento ma ha scelto di partecipare all’evoluzione, proprio come tanti marchi del mondo della moda e del lusso, spesso pionieri nel recepire le novità”.

Grazie alla nuova strategia di AR Marketing, la tradizione e i prodotti di Valdo Spumanti hanno un modo innovativo di comunicare e di annunciare che il brand è ufficialmente nel mondo del Metaverso. Questa prima applicazione è stata solo l’inizio di una serie di attività mirate e altamente innovative che permetteranno di raggiungere nuovi segmenti di pubblico come Millennials e Gen Z, aumentando il loro engagement e la brand awareness di Valdo e, di conseguenza, vendite e ROI.