Sbocciare nello spazio

Mumm progetta lo Champagne che sfida la forza di gravità!

2.638

| Photo: @champagne.gh.mumm.it

Mumm X Axion Space

Mumm in collaborazione con Axiom Space ha creato una bottiglia capace di essere stappata durate le missioni e viaggi spaziali.

Brevi soggiorni in “alberghi spaziali” e tour spaziali per milionari “annoiati” dai soliti resort terrestri non è più fantascienza, ma la prossima frontiera del turismo per ricchi.

È iniziata, quindi la corsa dei brand più importati a creare edizioni esclusive per celebrare e accompagnare i benestanti viaggiatori in soggiorni stellari.

Tra queste non si è sottratta la celebre maison di Chamagne che ha presentato Mumm Cordon Rouge Stellar, la prima bottiglia di champagne progettata per essere stappata in assenza di gravità.

Bollicine spaziali

Il progetto, avviato nel 2017, è riuscito a raggiungere gli standard di conformità richiesti per i carichi spaziali e le normative AOC dello Champagne.

Mumm Cordon Rouge Stellar diventerà così la prima bollicina a collaborare con la prima stazione spaziale commerciale al mondo, testando il rituale del tappo volante nelle reali condizioni dello spazio.

Laurent Fresnet, Cellar Master di Mumm, ha dovuto partecipare a un volo parabolico per studiare l’impatto delle condizioni di gravità zero sul vino; infatti le bollicine non potendo salire in superficie non riescono a rilasciare le molecole aromatiche.

Per questo è stata scelta una cuvée a maggioranza di Pinot Nero, integrato con vini di riserva degli ultimi cinque anni (fino al 36%).